Come diventare professoressa di danza del ventre?

Perché la danza del ventre è una disciplina artistica e sportiva a tutti gli effetti, non ci si può ovviamente improvvisarsi professoressa di danza del ventre. Anche se non esiste un diploma ufficialmente riconosciuto dallo Stato per esercitare questa attività, delle formazioni di qualità sono apparse in questi ultimi anni per professionalizzare questo mestiere ancora troppo spesso “improvvisato” veicolando conoscenze teoriche e pratiche che permetteranno di perpetuare la danza del ventre in modo giusto e autentico negli anni. Forniscono così alle professoresse di danza del ventre un bagaglio completo per perfezionare il loro insegnamento e aiutarle in questo ruolo. Ecco la nostra Top 3 delle formazioni di qualità nelle quali può avere una totale fiducia:

1/ Formazione Bell’Masry Elite School, orchestrata da Kareem GaD (la nostra preferita!)

Per permetterLe di valutare nel modo migliore le qualità di questo seminario, abbiamo intervistato Taly Hanafy, la sua organizzatrice:

Su quale concetto si appoggia la Sua formazione di danza del ventre?

Attualmente, è sempre più facile trovare corsi di danza del ventre, invece non appena si vuole approfondire le proprie conoscenze, diventa complicato. È importante andare avanti a formarsi durante tutta la vita, a prescindere dal campo. La danza del ventre in Egitto è molto ricca, ma le VERE informazioni su di lei sono difficili da ottenere. Insisto sulla parola “vero” perché ogni settimana, si possono leggere enormi stupidaggini sui social da parte di persone anche molto famose in questo campo. Per esempio, la gente va su Wikipedia in tutta fiducia mentre è pieno di errori. È un grandissimo peccato per la nostra arte ed è il compito di ognuno non contribuire a diffondere affermazioni errate. Per rimediarci, e constatando la scarsità di formazioni in Francia riguardo alla danza del ventre e le danze folcloristiche egiziane, abbiamo desiderato creare questa formazione particolare. Associa la pratica della danza e le conoscenze culturali indissociabili quando si pratica una danza del mondo perché non si possono praticare queste danze senza interessarsi anche alla loro cultura. Abbiamo la fortuna di avere in Francia un maestro egiziano competente e rinomato a livello internazionale che parla pure francese. Dobbiamo noi approfittare di questo tesoro della danza del ventre.
L’obiettivo di questa formazione è rendere accessibili tutte le informazioni teoriche e culturali della nostra danza, senza separarsi dalla pratica. L’obiettivo è importante, ecco perché questa terza edizione è ancora diversa dalle due precedenti. Gli argomento sono così numerosi che sarebbe un peccato restringersi alle solite stesse tematiche.
La parte teorica si svolge sotto forma di lezioni come all’università. Le alunne sono sedute ognuna a un tavolo. Ricevono fotocopie, guardano videoproiezioni, prendono appunti e danno un esame a fine sessione.
La parte pratica si svolge come una lezione di danza lambda. Ma le 2 parti sono correlate al tema affrontato.
Per quanto riguarda il pubblico, ognuno è benvenuto. Dalla ballerina (principiante o professionista) alla professoressa già esperta. Bisogna tuttavia avere un minimo di livello per la parte danza del ventre per poter seguire le lezioni pratiche.

Qual è il percorso professionale del formatore Kareem GaD?

Kareem GaD è nato e ha vissuto al Cairo fino ai suoi 25 anni. È artista ballerino, coreografo, e professore di danza del ventre. Dall’infanzia, è sempre stato attratto dalle arti. Inizia la sua formazione artistica molto presto all’età di 5 anni.
Con Mahmoud Saleh (troupe Reda), impara il repertorio Reda.
A 15 anni, comincia a lavorare professionalmente come ballerino in diversi gruppi folcloristici in tutto l’Egitto e in un gruppo di musica come percussionista (darbuka, daf, batteria, tora, hanah, cembali, tabla baladi). Parallelamente, impara il solfeggio e la storia della musica araba. Si apre anche alla danza moderna e contemporanea, e all’arte del derviscio.
Sale sul palco della maggior parte dei teatri egiziani fra cui l’Opera del Cairo, balla per la televisione, nei videoclip. Ha lavorato con tanti famosi professori e coreografi come Hassaan Saber e il duo di coreografi di danza moderna e contemporanea Dia e Mohamed (Tawasol Art Foundation for Art). L’arte dei dervisci rotanti (o tanoura) diventa anche una parte importante del suo lavoro, diventa uno dei tanoura più famosi della sua generazione.
Coreografo, crea soprattutto lo spettacolo El Hadra che presenta a El Mouled all’università americana del Cairo.
Studia l’ebreo alla facoltà delle arti e si impegna a far ricerche bibliografiche personali sui folclori egiziani (la storia, la musica e l’eredità).
Nel 2013, fonda la Compagnia Bell’Masry con Taly Hanafy, la sua partner nella vita come sul palco. Insieme, creano lo spettacolo “Ramy e Julietta, gli innamorati del Cairo” che presentano al mitico teatro Bobino di Parigi.
Kareem GaD si impegna a inventare una nuova maniera di ballare che mescola il folcloro egiziano, la danza contemporanea, l’interpretazione e la commedia.
Oggi, Kareem GaD è invitato nel mondo intero per organizzare stages e rappresentazioni di danza del ventre.
È tutta la ricchezza e la diversità del suo percorso che mette oggi al servizio della formazione.

Quali temi specifici sono stati affrontati durante le 2 edizioni precedenti?

La sessione del 2017 fu consacrata alla storia della danza del ventre, ai ritmi fondamentali, allo stile baladi e classico egiziano, ai cantanti e ballerine principali, e ai folclori saidi, beduini e fellahi. Questa prima edizione era troppo ambiziosa, difficile da trattare in così poco tempo e abbiamo deciso di restringere i nostri argomenti.
La sessione del 2018 fu consacrata all’età della danza del ventre con un focus sul baladi, poi alla danza degli anni 70 con un focus sullo shaabi e la danza del ventre moderna, e infine una parte folcloro consacrata a tutte le sfaccettature della danza nella regione del Said.

Qual è il programma della formazione 2019?

Quest’anno, trattiamo i luoghi di presentazione della danza del ventre in Egitto: dai palcoscenici di teatro passando per i cabaret e i night-club. È un argomento nel cuore dell’attualità del nostro campo. I video di ballerine orientali nei night-club hanno fortemente scosso i social queste ultime settimane con l’apparizione della danza sui banconi. È un nuovo fenomeno e un nuovo luogo di presentazione della danza del ventre in Egitto.
Per questa prima giornata, la parte pratica della danza sarà consacrata alla mejance.
Il secondo giorno della formazione sarà consacrato a Oum Kalthoum e all’arte dello Zaar e dei dervisci per la parte folcloro e tradizione.
Il terzo giorno sarà consacrato all’Egitto dei Chedivi e la danza, che corrisponde al 19° secolo.

Ci si concentrerà sulla danza Bambouty e la danza almea con lo shamadan.

Quali sono le modalità pratiche per parteciparci?

La formazione dura 21 ore su 3 giorni a Parigi, ma è possibile iscriversi a una giornata soltanto se non si riesce a seguire tutte quante le giornate. La tariffa è di 370 € per gli aderenti (390 € per i non aderenti). Le iscrizioni sono possibili direttamente sul sito internet.

2/ Formazione professionalizzante “Insegnare la danza del ventre” all’iniziativa di Yaël Zarca

In programma: Storia/cultura della danza del ventre (origini, studio degli stili, artisti…), Musica della danza del ventre (strumenti, ritmiche…), Conoscenza del corpo umana e studio del movimento (anatomia, riscaldamenti, piazzamenti del corpo…), Pedagogia (struttura ed evoluzione dei corsi, scomposizioni dei movimenti e correzioni), Amministrativo/legislativo (status, regolamentazioni, normative di sicurezza…), Insegnamenti specifici (lezioni di danza del ventre per bambine, corsi particolari, stages tematici…), Lavoro coreografico, Esercizi pratici e messe in situazione. Il tutto impartito da un team competente e soprattutto molto variegato (professori di danza del ventre, professore di fitness, professore di percussioni…).
Questa formazione si svolge ogni anno a Parigi a luglio su 40 ore di formazione suddivise su 7 giorni al prezzo di 780 €.

3/ Formazione “Diventare professoressa di danza del ventre” all’iniziativa di Sandra

In programma: Cultura, istruzione musicale, insegnamento e pedagogia, gestione di una scuola di danza. Il tutto impartito da un team solido (professore di danza del ventre, consigliere giuridico, consulente specializzata in gestione di progetto, musicisti, cantanti, percussionisti…).
Questa formazione si svolge ogni anno a Nizza a luglio su 42 ore di formazione suddivise su 6 giorni al prezzo di 840 €.

Lascia un commento

Entra per postare commenti

Commenti

  • Comment devenir professeur de danse orientale ?
    Di: Jannat Snow Il 05/06/2019

    Merci, les informations très utiles !!!